“Vivere” di Cristina Baiocco


Banale sarebbe ridurre il commento di questo poesia nella semplice espressione: « È un inno alla vita»; non mi limiterò a dire questo. Ciò che mi preme evidenziare è la consapevolezza della precarietà della vita che rende forte l’autrice e le fa acquisire la capacità di accettare ogni aspetto della vita e di conseguenza qualunque mezzo per poterla affrontare, combattere e amare. È poesia dell’anima, ma anche concreta riscossa all’ineluttabilità del destino. [ M.R.Teni ]

Dovremmo capire che la vita è una sola
e anche se ciò non ci consola
dovremmo sempre, ogni giorno, vivere
e non sopravvivere.

Ricordiamoci che tutto ciò che abbiamo
l’abbiamo voluto noi.
Siamo noi gli artefici della nostra vita!

Ogni giorno è giusto che sia unico e irripetibile,
ogni giorno dovremmo far sì che,
arrivata la sera,
guardando il soffitto,
possiamo dire: “si, questo giorno l’ho vissuto!”.

Dovremmo far posto dentro di noi
ai veri valori da mettere in pratica in ogni minuto!
Godiamocela questa vita
facciamo quello che ci pare:
urliamo, parliamo, scherziamo, litighiamo,
ma soprattutto,
amiamo, comprendiamo, sorridiamo.

Viviamo!

10805264_10203805907366021_931368884_n

Annunci