“Volo immaginario” di Marcello Marenaci


Ci sono sfumature intime che si mescolano ad azioni dinamiche di gabbiani in volo, quasi a sottolineare il senso di libertà che al poeta viene impedito dal suo destino di uomo, sottoposto ai ritmi terreni di problematiche esistenziali. Una poesia che ho scelto di sottoporre all’attenzione dei lettori della nostra rivista e che offre l’occasione di conoscere il poeta leccese Marcello Marenaci.

Un volo di bianchi gabbiani che sfiorano il mare.
Il mio sguardo ad ammirare le acrobazie …
Sembrano felici in quel volo,
pare trovino pace.
Io sono come loro,
sognare un dì spiccare il volo,
libero con i miei ideali
librarmi verso isole deserte
per trovare un po’ di pace 
cercare il grande amore
scuotendo insieme le ali …
ma il destino umano ti dice:
“Guarda … che non puoi volare …”
 Marcello Marenaci

th

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...