“Terra” di Lorenzo Metrangolo


Lorenzo Metrangolo, da poco maggiorenne, è un giovane poeta dall’animo sensibile e delicato che trascrive le sue emozioni con limpida spontaneità, senza filtri metaforici o artificiosi sperimentalismi, in uno stile quasi d’altri tempi. Ha partecipato al Premio “Vitulivaria” , classificandosi al secondo posto con la poesia “Credi”, ottenendo un ottimo consenso dalla giuria del concorso. Mi fa piacere pubblicare questa sua lirica, composta in questi giorni con l’augurio che la sua avventura poetica sia sempre più brillante. ( M.R.Teni)

Terra
Qui dove nessun uccello tacque,
al sorgere del sol sulla tua terra,
osservi e ammiri tanta beltà acerba.
Dove il tuo orecchio poggia il suo desio,
rimembri quella terra senza oblio,
terra di sole, mare, vento,
terra di sgomento,
ove tu lasciasti il tuo sguardo  stupefatto ,
con il tempo che restò intatto.
Terra senz’inverno
che del solo sole vive,
e incontra funesta mari in tempesta,
senza oscurare quell’arte di cui è maestra,
terra di cui vanto m’appesta
e mi rende allor il fato in tempesta.

    Lorenzo Metrangolo

IMG-20150308-WA0001

Annunci