“Consigli per lettura – gennaio 2021” – a cura di Mariantonietta Valzano


“Costruire il nemico” di Umberto Eco

Perché nelle società è necessario costruire un “nemico”?

Come si “costruisce un nemico”?

Con il suo acume Umberto Eco attraverso il suo pamphlet ci porta in un excursus storico-sociale ad osservare e riflettere come sia stato possibile che le società abbiano potuto controllare il loro tessuto attraverso la creazione del “nemico” attorno cui compattare le proprie fila poiché “la guerra permette ad una comunità di riconoscersi come “nazione””… ”solo la guerra assicura l’equilibrio tra le classi e permette di sfruttare gli elementi antisociali”… cit. pag 49

Dobbiamo riflettere che oltre alla via antagonista-bellicosa ci sono altre vie da percorrere per costruire una società, una nazione, la vita di un popolo è facile da manipolare attraverso il “nemico” ma a noi deve interessare la crescita culturale e sociale per cui a ciò occorrono “amici”, “cooperazione” ,“collaborazione” vista la forte interconnessione a cui siamo giunti.

Mariantonietta Valzano