27 GENNAIO – PER RICORDARE: “Un filo spinato” di Rita Mazzotta Mazzotta

Era dietro un filo spinato da cui fu strappato

dalla sua materna mano

che lo stringeva forte invano.

Lo stringeva forte per evitargli sicura morte.

Era la mano di chi l’aveva messo al mondo,

nutrito, cresciuto e sempre amato.

“Mammaaa, mammmaaa” è la sola parola

che echeggia ancora in quell’area tagliata

da una riga spinata tracciata in quel campo,

campo non Santo ma campo di morte,

un campo in cui la cattiva sorte

armò la mano di quel vile Caino

per uccidere un innocente ed inerme bambino…

Rita Mazzotta Mazzotta

hands-3460021_960_720

Informazioni su culturaoltre14

Rivista culturale on line creata e diretta da Maria Rosaria Teni. Abbraccia diverse prospettive in ambito culturale, occupandosi di letteratura, studi filosofici, storico-artistici, ricerche scientifiche, attualità e informazioni varie sul mondo contemporaneo. Dedica particolare attenzione alla poesia ed alla narrativa, proponendo testi, brevi saggi, dissertazioni, racconti, riflessioni, interviste e recensioni.
Questa voce è stata pubblicata in Storia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.