“Mancanza” di Sofia Danzi


Una mancanza che si presenta vivida tra i versi di una dolce lirica scritta con stuggente nostalgia. Traspare un abile rimando a sensazioni che ormai sono nel ricordo di un’assenza, pur ritornando nelle anafore della parte centrale a rimarcare la dolorosa consapevolezza del vuoto. Una poesia che resta impressa e chiude con una ferma presa di coscienza che si affida alle parole per trarre conforto. [M.R.Teni]

Penso che tu
mi manchi.

Al mio cuore manca
il nutrimento
della tua voce.

Ma non solo.

Alle mie mani
manca stringere le tue.
Non hai idea
di quanto viaggino
i miei occhi
cercando invano
i tuoi.

Sapessi tra i profumi
come cerco il tuo.

Mi manchi tu,
con le tue imperfezioni,
mi manchi tu
nella mia vita.

Perchè i giorni scorrono
e ho paura di
sentirti scivolare fra le dita.

Potremmo essere molto
e invece non siamo niente.

Mi manca essere qualcosa
con te.
Sofia Danzi

ph Eleonora Mello

 

 

Annunci