“Sonetto 55” di William Shakespeare

Né il marmo né i dorati monumenti
dei principi sopravvivranno a questa possente rima
ma, qui contenuto, tu splenderai più luminoso
che pietra non spazzata, insozzata dal lurido tempo.
Quando la guerra devastatrice rovescerà le statue
e i tumulti sradicheranno le muraglie,
né la spada di Marte né il convulso fuoco della guerra
bruceranno la vivente testimonianza della tua memoria.
Contro la morte ed ogni nemica dimenticanza
tu incederai., e la tua lode troverà sempre spazio
agli occhi di tutte le età future
che consumeranno questo mondo fino all’estrema sorte.

Così fino al Giudizio, quando tu stesso risorgerai,
tu vivi in questa poesia, e dimori negli occhi degli amanti.
[traduzione di Alessandro Serpieri]

IMG-20160502-WA0032

ph  Eleonora Mello

Annunci

Informazioni su culturaoltre14

Rivista culturale on line creata e diretta da Maria Rosaria Teni. Abbraccia diverse prospettive in ambito culturale, occupandosi di letteratura, studi filosofici, storico-artistici, ricerche scientifiche, attualità e informazioni varie sul mondo contemporaneo. Dedica particolare attenzione alla poesia ed alla narrativa, proponendo testi, brevi saggi, dissertazioni, racconti, riflessioni, interviste e recensioni.
Questa voce è stata pubblicata in Poesia. Contrassegna il permalink.

2 risposte a “Sonetto 55” di William Shakespeare

  1. Fantastic beat ! I would like to apprentice at the same time as you amend your web site, how can i subscribe for a blog website? The account helped me a applicable deal. I were a little bit familiar of this your broadcast provided vibrant transparent concept

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...