“Natale anche quest’anno” a cura di Maria Rosaria Teni

Non era ancora dicembre e per radio sentivo i primi motivetti natalizi in sottofondo al conduttore di turno che inneggiava al Natale e concludeva con la solita domanda: «Avete pensato cosa regalare a Natale?» o «Qual è il vostro regalo per  Natale?».
Regali, doni, cianfrusaglie, gingilli, impacchettati con lussureggianti carte colorate e scintillanti, brillanti sotto le luci dell’albero ricco di strenne. Corse frenetiche alla ricerca ossessiva in preda a un’attitudine compulsiva all’acquisto.
Bambini strepitanti nei centri commerciali vuoti di umanità, gente vittima di ottundimento pubblicitario, seguace di mode più o meno acclarate sui social più in voga. Famiglie stressate e immerse nelle rocambolesche code in attesa di un parcheggio sempre più miraggio. Confusione, dubbi su sconti improbabili ma artificiosamente esibiti.
Mi chiedo a questo punto: «È questo il Natale? È questa la venuta al mondo di un Bambino che ha segnato una svolta storica decisiva per la sorte di genti impoverite dalla corruzione?»
È come un’onda che travolge senza pietà quello che accade prima delle festività natalizie, un’onda inarrestabile che trascina verso un’omologazione massiva di comportamenti futili e sterili.
Dov’è l’uomo in tutto ciò?
Dove si cela l’essenza di un essere pensante che smette di ascoltare se stesso per tuffarsi in un crogiuolo di nastri e coccarde, per camuffare l’aridità del vivere senza meta?

NATALE 2015
Nelle braccia di un liquido giaciglio
deposti i tuoi giorni futuri,
novello Gesù Bambino in una notte
preludio a un Natale di morte.
Luci spente di un presepe
in fondo al mare.
© maria rosaria teni

12370007_1027611880630154_1636899763_o

Annunci

Informazioni su culturaoltre14

Rivista culturale on line creata e diretta da Maria Rosaria Teni. Abbraccia diverse prospettive in ambito culturale, occupandosi di letteratura, studi filosofici, storico-artistici, ricerche scientifiche, attualità e informazioni varie sul mondo contemporaneo. Dedica particolare attenzione alla poesia ed alla narrativa, proponendo testi, brevi saggi, dissertazioni, racconti, riflessioni, interviste e recensioni.
Questa voce è stata pubblicata in Editoriale. Contrassegna il permalink.

2 risposte a “Natale anche quest’anno” a cura di Maria Rosaria Teni

  1. pattyper ha detto:

    Mia cara, il Natale oggi è proprio la bruttura che tu, molto elegantemente, hai raccontato. L’umanità è perduta, sempre più trascinata dall’avere anziché dall’essere, dall’apparire piuttosto che dal sentire. Questa società non ci appartiene più perché noi siamo monadi inascoltate. Come sono un docente “contrastivo”, sono una donna altrettanto contrastiva, fuori dalle file della massa, ma sola e incompresa. Non voglio omologarmi e non lo farò mai. Quest’anno ho avuto anche la forza di evitare anche i doverosi (qualche volta anche sentiti) pensierini di Natale. Il mio albero non aveva scatola e pacchettini luccicanti e infiocchettati, ma sono foglietti con pensieri affettuosi, fatti di parole scaturite dal cuore e i miei pensieri tintinnanti sono andati solo a chi ne ha davvero bisogno. Tutti gli altri non meritano il mio cuore.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...