Spenti i riflettori… Si parla di “Vitulivaria 2015” a cura di Maria Rosaria Teni

Eccomi di nuovo a scrivere le mie  riflessioni estemporanee all’indomani del “Premio Vitulivaria 2015”, conclusosi da poco e ricco di emozioni, soddisfazioni e perché no, anche di tanto lavoro. La cerimonia di premiazione, svoltasi con successo all’interno del Teatro Comunale di Novoli, ha visto la presenza di numerosi ospiti e soprattutto di innumerevoli poeti e scrittori, giunti da ogni parte d’Italia.
Notevole il contributo degli organizzatori e della commissione giudicatrice, divisa per la poesia e per la narrativa. Ancora notevole la qualità delle opere pervenute e la raffinatezza di testi che hanno incantato per la perizia stilistica, il lessico elaborato e la ricchezza sintattica. Il Premio, che da quest’anno diventa un vero e proprio premio letterario, si è avvalorato, a parer mio, dell’introduzione della sezione relativa alla narrativa. Questa scelta è maturata dall’esigenza di esplorare e sviluppare un percorso che si affiancasse a quello poetico e che rappresentasse un filone, appunto quello della narrativa, quanto mai in ascesa nel periodo che stiamo vivendo, desiderosi come siamo di trasferire nella scrittura quelli che sono i travagliati stati d’animo messi quotidianamente alla prova in un agone sociale quanto mai tempestoso.
Devo confessare che inizialmente ero scettica sull’esito di questa scelta, ma la portata degli elaborati pervenuti  mi ha poi ampiamente gratificato. Gradatamente mi è apparso chiaro che l’amo, dapprima timidamente gettato nel mare della scrittura, ha sortito frutti inattesi ed ha impreziosito il già cospicuo tesoro di brani poetici presenti in questa terza edizione del premio.
E’ mia cura, dunque, dare inzio alla presentazione dei poeti e degli scrittori che  sono stati i protagonisti di “Vitulivaria 2015” e che presto saranno presenti in un’antologia letteraria di prossima pubblicazione.
Nel dare appuntamento alla quarta edizione del “Premio Vitulivaria  2017, memorial Gerardo Teni”, mio padre, ispiratore ed esemplare custode dei tesori della sua terra natia, il Salento magico di viti e ulivi nel vento, saluto i miei cari lettori e passo la parola ai protagonisti di “Vitulivaria 2015”.
Buona lettura!
Maria Rosaria Teni

“Vitulivaria 2015” – dipinto realizzato dall’artista Mario Miccoli

Annunci

Informazioni su culturaoltre14

Rivista culturale on line creata e diretta da Maria Rosaria Teni. Abbraccia diverse prospettive in ambito culturale, occupandosi di letteratura, studi filosofici, storico-artistici, ricerche scientifiche, attualità e informazioni varie sul mondo contemporaneo. Dedica particolare attenzione alla poesia ed alla narrativa, proponendo testi, brevi saggi, dissertazioni, racconti, riflessioni, interviste e recensioni.
Questa voce è stata pubblicata in Editoriale, PREMIO LETTERARIO VITULIVARIA 2015 ( memorial GERARDO TENI). Contrassegna il permalink.

3 risposte a Spenti i riflettori… Si parla di “Vitulivaria 2015” a cura di Maria Rosaria Teni

  1. Marisa Cossu ha detto:

    Gent, Rosaria Teni, sono stata felice della segnalazione ottenuta al XXV posto nella classifica del concorso VITULIVARIA, ma non ho mai ricevuto l’attestato, pur richiesto a mie spese, né notizie sull’Antologia. Sarà mia colpa non essermi informata e prego di poter ricevere notizie. Grazie e un saluto. Marisa Cossu
    http://marisacossu.wordpress.com

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...