“Attimi fuggenti” a cura di Maria Rosaria Teni

Il frastuono dei botti percuote il silenzio del pomeriggio dell’ultimo giorno dell’anno. Frenetici preparativi nelle case dove si organizzano i cenoni e le riunioni familiari e promesse di allegria ipotecate tra gli auguri scambiati in anticipo sulla mezzanotte. Prodromi di festosa ricorrenza che ogni anno scandisce gli attimi fuggenti prima del fatidico scoccare della mezzanotte, attraverso un conteggio cadenzato dei minuti che precedono la nascita del nuovo anno.
In quegli attimi finali si accalcano, in un flasback istantaneo, i diversi momenti della propria vita, vissuti in un anno che ormai non tornerà più, che presto sarà custodito tra i ricordi di un’esistenza che si infrange tra gli scogli del tempo. Una stilla tra le ciglia fa capolino d’improvviso e, silenziosa, scorre sul viso, riscaldando il gelo di un dolore esistenziale atavico.
Tutto si confonde nel nulla di un’ infinita successione di attimi fuggenti che si perdono irrimediabilmente nel silenzio dell’eterno.
Al prossimo giorno di un nuovo anno!

Maria Rosaria Teni

scogli

Annunci

Informazioni su culturaoltre14

Rivista culturale on line creata e diretta da Maria Rosaria Teni. Abbraccia diverse prospettive in ambito culturale, occupandosi di letteratura, studi filosofici, storico-artistici, ricerche scientifiche, attualità e informazioni varie sul mondo contemporaneo. Dedica particolare attenzione alla poesia ed alla narrativa, proponendo testi, brevi saggi, dissertazioni, racconti, riflessioni, interviste e recensioni.
Questa voce è stata pubblicata in Editoriale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...