“Qualunque cosa succeda” a cura di Vinz De Luca

indexNato da una famiglia borghese di forte impronta cattolica e conservatrice, figlio dell’avvocato Riccardo Ambrosoli (impiegato all’ufficio legale della Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde) e Piera Agostoni, dopo aver ricevuto un’educazione fondata su una robusta fede cattolica frequentando il Liceo classico “Manzoni” di Milano, Giorgio Ambrosoli si lega a un gruppo di studenti monarchici. Seguendo le orme del padre, si iscrive alla facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Milano, dopo il conseguimento della laurea e l’esame da procuratore, inizia l’attività professionale nello studio dell’avvocato Cetti Serbelloni. Dopo alcuni anni d attività, nel 1964, inizia a specializzarsi nel settore fallimentare delle liquidazioni coatte amministrativre e viene chiamato a collaborare con i commissari liquidatori della Società Finanzia Italiana.

Il crack della Banca Privata
Nel settembre 1974 fu nominato dall’allora governatore della Banca d’Italia Guido Carli commissario liquidatore della Banca Privata Italiana, guidata sull’orlo del crack finanziario dal banchiere siciliano Michele Sindona, al fine di esaminarne la situazione economica prodotta dall’intricato intreccio tra la politica, alta finanza, massoneria e criminalità organizzata siciliana.

L’omicidio
La sera dell’11 luglio 1979, rincasando dopo una serata trascorsa con amici, Ambrosoli fu avvicinato sotto il suo portone da uno sconosciuto (William J. Aricò, il killer) Questi si scusò e gli esplose contro quattro colpi. Il killer fu pagato da Sindona con 25 000 dollari in contanti ed un bonifico di altri 90 000 dollari.
Nessuna autorità pubblica presenziò ai funerali di Ambrosoli, ad eccezione di alcuni esponenti della Banca d’Italia. Nel 1981 con la scoperta delle carte di Licio Gelli, si ebbe la conferma del ruolo della loggia massonica P2 nelle manovre per salvare Sindona. Il 18 marzo 1986, a Milano Michele Sindona fu condannato all’ergastolo per l’uccisione dell’avvocato Ambrosoli.
Recentemente la figura dell’avvocato Giorgio Ambrosoli è stata ricordata in un fiction prodotta dalla Rai e da un libro, pubblicato dall’editore Sironi, che rasccoglie le memorie del figlio Umberto.
Vinz De Luca

Annunci

Informazioni su culturaoltre14

Rivista culturale on line creata e diretta da Maria Rosaria Teni. Abbraccia diverse prospettive in ambito culturale, occupandosi di letteratura, studi filosofici, storico-artistici, ricerche scientifiche, attualità e informazioni varie sul mondo contemporaneo. Dedica particolare attenzione alla poesia ed alla narrativa, proponendo testi, brevi saggi, dissertazioni, racconti, riflessioni, interviste e recensioni.
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...